Lun, 16 Mag, 2022

Il sofferto e doveroso addio di Marcella Maurin al Consiglio comunale di Borgaro

Formalizzate oggi le dimissioni dell'ideatrice dei pacchi bebè, dei premi tesi di laurea e di tante altre iniziative dedicate ai giovani

Marcella Maurin, prima assessore all'Istruzione e ai giovani, poi consigliera delegata e presidentessa della Consulta delle donne borgaresi lascia il Consiglio comunale di Borgaro.

Una scelta scontata dal momento che Maurin è la candidata sindaca della lista "Insieme per Mappano" alle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Mappano.

«Per quasi 8 anni ho orgogliosamente ricoperto l'incarico di assessore e consigliere delegato - scrive nella lettera di dimissioni - cercando di dare il mio contributo a questa importante assemblea elettiva, ma soprattutto ho potuto offrire, a Borgaro, progetti risultati apprezzati alla cittadinanza. Questa scelta è tanto sofferta quanto doverosa. Sofferta, perchè in questi anni ho avuto la possibilità di far parte di un gruppo coeso e preparato che mi ha permesso di crescere politicamente; doverosa perchè ho deciso di accettare la candidatura a sindaco di Mappano, paese dove risiedo, per le prossime elezioni comunali».

Prosegue e conclude:

«Il mio ringraziamento, in primo luogo, va al sindaco Claudio Gambino che ha creduto in me, nonstante la mia inesperienza, ai vari segretari, al presidente, ai miei colleghi consiglieri di maggioranza e opposizione, a tutti i dipendenti comunali che mi hanno supportata nello svolgimento delle mie mansioni».

A Marcella Maurin subentra nel parlamentino borgarese Giuseppe Insalaco cui vanno gli auguri di buon lavoro

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703