Dom, 29 Gen, 2023

25 aprile, una festa di gratitudine per chi ha sacrificato la propria vita per la libertà e la pace

Tornano in presenza le celebrazioni con commemorazioni, biciclettate, concerti e tanti bambini a Leini e Volpiano

Dopo due anni di pandemia e restrizioni, ieri, un po' ovunque, si è tornati a celebrare il 25 aprile, festa della Liberazione, in presenza. Si è tornati in piazza con le bandiere tricolori e tanta voglia di ritrovarsi per dire un "no" deciso alla guerra e per dimostrare la nostra gratitudine a chi ha lottato e spesso sacrificato la propria vita per la libertà dell'Italia dal nazifascismo e per la pace, con coraggio e generosità. Celebrarne la memoria oggi è più che mai necessario perchè i valori della Resistenza sono più che mai vivi e attuali.

Sentimenti ed emozioni espressi dai sindaci, dall'Anpi e dai giovani che a Borgaro, Caselle, Mappano, Leini, Volpiano e Settimo hanno voluto portare la loro testimonianza e dalle note delle filarmoniche che a Caselle Ciriè e tanti altri luoghi hanno regalato le loro "Note per la pace" iniziando i concerti, significativamente con l'inno d'Europa, l'inno ucraino e l'inno italiano. Un modo per ricordarci che esiste una sola razza: quella umana.

Sono stati tanti e articolati i discorsi che ieri abbiamo sentito, ma la cosa più bella ed emozionante è stata vedere lo sventolio delle bandiere tricolori nelle mani dei bambini.

Abbiamo pensato di proporvi un video con tutte le foto più belle della giornata e di concludere con le parole della senatrice Liliana Segre:

«La festa del 25 aprile come sempre parla anche al nostro presente, che parla di guerra, dove una potenza aggredisce e sanguinosamente distrugge un paese sovrano nel cuore dell'Europa. Ma un presente segnato ancora anche dalla pandemia, con i suoi costi umani e sociali. Il 25 aprile ci ricorda che resistere è necessario, è un dovere. Ieri come oggi. Ovunque la giustizia, la dignità, la vita stessa vengono calpestate, umiliate, distrutte».

Servizi a cura di Davide Aimonetto, Cristina Battistella, Nadia Bergamini, Gianfelice Scarpa e Cristiano Cravero. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno inviato contributi fotografici 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703