Mer, 17 Ago, 2022

ASL TO4: le strategie per implementare i test

coronavirus 1 653x367 

Acquistate quattro nuove strumentazioni

A maggio sarà possibile effettuare anche i test sierologi grazie alla validazione ottenuta dal Policlinico San Matteo di Pavia

na.ber.

Ad oggi l’ASL TO4 può processare circa 50 tamponi al giorno presso il supo laboratorio nella sede di Ivrea a causa del limitato approvvigionamento dei reagenti da parte della ditta fornitrice dell’apparecchiatura (DiaSorin). A questi si aggiungono altri circa 250 tamponi che sono analizzati quotidianamente dal Presidio Ospedaliero Amedeo di Savoia di Torino, con il quale l'azienda ha un  accordo.

La capacità produttiva attuale di circa 300 tamponi giornalieri ha imposto di definire delle priorità: 150 test destinati alle richieste interne ospedaliere (persone ricoverate e operatori) e 150 destinati al territorio di riferimento (RSA e cittadini in isolamento domiciliare).

“Contestualmente, però, considerata la sempre crescente richiesta di test virologici - afferma il direttore generale Lorenzo Ardissone -  abbiamo
messo in campo le strategie necessarie per implementare il numero di test da effettuare quotidianamente. Pertanto, sono state acquistate da altre due diverse ditte (Menarini e Cepheid) quattro strumentazioni, che saranno disponibili entro l’inizio del prossimo mese di maggio e che permetteranno di processare in più circa 120 tamponi al giorno. Inoltre, già dalla prossima settimana l’Azienda usufruirà di una donazione da parte della RBM SpA – Istituto di Ricerche Biomediche “A. Marxer” di Colleretto Giacosa: l’RBM effettuerà in convenzione gratuita con l’ASL circa 80 test settimanali. Infine, entro questo mese, dopo la validazione presso il Policlinico San Matteo di Pavia, sarà disponibile anche il test sierologico (tramite prelievo di sangue) per valutare gli anticorpi Sars-Cov2-IgG neutralizzanti e, quindi, per identificare la risposta immunitaria nei pazienti che sono stati infettati dal virus responsabile della covid-19, con una potenzialità di circa 170 campioni processati in un’ora. L’introduzione di questo test, oltre a dare una risposta ai fini epidemiologici, può contribuire a ridurre la necessità di effettuare tamponi di controllo e a gestire in modo più efficace la fase post-infezione/post-malattia".

sostienicinew3

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703