Sab, 1 Ott, 2022

Emarginato e revocato dal sindacato per aver chiesto trasparenza e reintegrato dalla sentenza del tribunale di Roma

Emarginato e revocato dal sindacato per aver chiesto trasparenza e reintegrato dalla sentenza del tribunale di Roma

L'incredibile vicenda di Santho Iorio, segretario organizzativo di Uiltemp, vittima di mobbing

La sua "colpa"? Aver chiesto trasparenza al sindacato - la Uiltec in cui era in distacco sindacale per l'Enel dal 2013 - per le scelte amministrative  e sulla contabilità ai dirigenti. La risposta era stata l'emarginazione, fino ad impedirgli perfino l'uso del computer, il diniego delle tessere ai suoi iscritti e infine la revoca.

L'incredibile vicenda che ha visto protagonista Santho Iorio, 46 anni, padre di cinque figli, segretario organizzativo della Uiltemp Piemonte, nonchè membro del consiglio regionale e dell'esecutivo nazionale, rappresentante nella camera sindacale Uil di Ivrea, direttore artistico di "Due città al cinema", impegnato in politica e giornalista per passione nel giornale online, QuotidianoCanavese, diretto dall'amico e collega Alessandro Previati, qualche giorno fa, ha vinto, caso unico in Italia, la sua battaglia in tribunale. 

Il giudice Eleonora Lombardi  del tribunale di Roma ha, infatti, accolto il suo ricorso e disposto l'immediata ripresa del distacco sindacale. Nell'ordinanza scrive «la revoca non è suffragata da nessuna valida motivazione. Iorio ha goduto del distacco a tempo pieno dal 1 febbraio 2017 al 20 dicembre 2021 quando il segretario della Uiltec Piemonte senza una motivata ragione, e solo verbalmente, lo ha revocato» e ha ordinato che - benchè non convocato al Congresso Nazionale Uitec, in programma a Bari ai primi di ottobre, invece, vi partecipi. 

Un pronunciamento che apre la strada all'annullamento - come Iorio intende richiedere - dei congressi già celebrati di Uil Piemonte, Uil Canavese e Uiltemp. Una sentenza che in futuro - come si dice nel gergo legale -  farà sicuramente giurisprudenza

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703