Mar, 16 Ago, 2022

Riconosciuto il danno d'immagine al Comune di Volpiano. Condannato oggi a 17 anni il narcos Vincenzo Pasquino

Riconosciuto il danno d'immagine al Comune di Volpiano. Condannato oggi a 17 anni il narcos Vincenzo Pasquino

Mentre a febbraio è attesa la sentenza per i 9 già condannati con rito abbreviato nel processo Cerbero

Condanna nel primo grado di giudizio a 17 anni di reclusione per associazione di stampo mafioso, pronunciata oggi, venerdì 21 gennaio, dal Tribunale di Torino nei confronti del narcotrafficante della 'ndrangheta Vincenzo Pasquino, legato alla "locale" di Volpiano e ai più potenti cartelli del traffico internazionale di droga ha fatto ottenere una provvisionale di 15mila euro a Volpiano per danno d'immagine.

Pasquino attualmente detenuto nelle carceri brasiliane dove si era trasferito con la moglie e la figlia era stato arrestato nel maggio scorso ed è in attesa di estradizione.

Giulio Calosso  L'avvocato Giulio Calosso

Il Comune di Volpiano, sostenuto dall'avvocato Giulio Calosso non solo è stato ammesso come parte civile, ma ha anche ottenuto la provvisonale. Ovviamente Pasquino ricorrerà in appello e anche al secondo grado di giudizio Volpiano sarà presente perchè come afferma Calosso «è un Comune sensibile alla tematica della criminalità organizzata e come già per Minotauro non ha esitato a costituirsi parte civile».

Per quanto, invece, l'appello ai 9 già condannati in primo grado nel processo Cerbero, con rito abbreviato, Volpiano presente in aula ieri, dovrà attendere la sentenza prevista per il mese di febbraio

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703