Sab, 1 Ott, 2022

"Campa drinta nauta banconota": il pieno in modalità "self" ai distributori ENI si fa in dialetto

Il progetto coinvolge 1700 ENI Live Station in tutta Italia: una babele di 100 idiomi diversi

Fare il pieno di benzina da luglio in Italia non è mai stato così "local" e divertente - nonostante i prezzi alla pompa - grazie all'originale trovata di ENI con un rifornimento di benzina "in dialetto" che grazie all'azienda Fortech vuole rievocare l'identità regionale.

Non ci avete ancora provato? Cosa aspettate?

"Sgaca il buton", "Va alla pumpa 3 e fa rifurniment".  E non stiamo parlando degli addetti che sarebbe, forse, anche normale, ma dei terminali che utilizziamo quando facciamo benzina in modalità "Self": quindi alla voce metallica che ci indica la procdura da seguire nella lingua prescelta già presente (italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese). Ecco il colosso dell'energia a queste ha deciso di aggiungere anche il dialetto della rispettiva regione, dove una voce maschile o femminile guida gli automobilisti e con la tipica flemma piemontese.

Quindi se in questo periodo vacanziero vi trovate in Veneto sentirete la voce guida che parla veneto, e se siete a Napoli in napoletano. 

Se volete provarci basta recarsi al distributore ENI di strada Aeroporto a Caselle (di fronte al Bennet) o a Leini in strada Fantasia, a Ciriè o a Torino: insomma dove vedete l'insegna ENI.

 Il progetto coinvolge, infatti, 1.700 Eni Live Station in tutta Italia: una babele con 100 idiomi locali diversi che ha ottenuto fin da da subito riscontri positivi da parte dei clienti prima stupiti, convinti di essere in una candid camera, e poi decisamente divertiti.

«Eni ha scelto di avviare questa iniziativa, nel contesto dell’evoluzione tecnologica dei terminali delle stazioni di servizio - spiega il colosso in un'intervista - perché la lingua vernacolare è una delle tradizioni che contraddistinguono i territori e contribuisce a creare un senso di appartenenza […] Grazie ai dialetti, anche il momento del rifornimento presso le Eni Live Station può da oggi portare un sorriso».

 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703