Mer, 17 Ago, 2022

CityZ, la startup che ci farà parcheggiare senza stress. E' nata a Caselle da 5 studenti universitari

CityZ, la startup che ci farà parcheggiare senza stress. E' nata a Caselle da 5 studenti universitari

Nata per rivoluzionare la viabilità cittadina

Risparmio energetico, sicurezza stradale, diminuzione dl traffico cittadino e dell'inquinamento atmosferico.  Sono gli obiettivi di CItyZ, la startup con sede a Caselle, nata con l'obiettivo di rivoluzionare la viabilità urbana.

E' uno degli 8 progetti selezionati  per la Call4 Acceleration di CTE Next e Digital Magics - la Casa delle tecnologie emergenti - di cui fanno parte la Città di Torino, il Politecnico, UniTo, Link Foundation, CIM 4.0 Competence Center, CSI Piemonte, TIM, Torino Wireless, l'icubatore 2i3T e altri importanti enti di ricerca e sviluppo.

Ma chi sono i promotori e ideatori della startup: Andrea Buri, CEO, casellese di 22 anni, laureando in Fisica Ottica (noto per essersi candidato alle amministrative del giugno scorso), Igor Milano, anche lui casellese, laureato in Psicologia, 22 anni, co-founder e direttore della startup, Fernando Falcone laureato in Intelligenza Artificiale, Federico Buratto con laurea in Intelligenza Artificiale e infine Alessandro Rivalta laureando in Design manager al Politecnico di Torino.

Ma cos'è CityZ? Come può cambiare la viabilità urbana?

Secondo uno studio, recentemente pubblicato, ogni automobilista "perde" almeno 38 ore l'anno alla ricerca di un parcheggio con consumo di carburante, aumento dell'inquinamento e naturalmente stress personale.

City2 ha ideato un sistema che sfruttando le tecnologie IoT e l'intelligenza artificiale permette di parcheggiare agevolmente senza sprechi e inutili perdite di tempo. Un modo, insomma, per rendere le nostre città sempre più vicine alle reali esigenze dei cittadini.

city z progetto

Come?

Attraverso gli "smart sensors" brevettati sarà possibile in ogni momento monitorare la disponibilità degli stalli di parcheggio e segnalare ai conducenti, tramite App per smartphone, le aree libere, guidando l'utente alla più vicina, in base alla sua posizione.

Mica male no? Cosa ne pensate? Invece di perdere tempo girando senza meta, essere guidati da una semplice App? Un'idea geniale per evitarci stress e arrabbiature, oltre ad aumentare l'emissione di inquinanti, ingorghi e spreco di carburante così caro e prezioso in questo momento. Non a caso la startup è tra quelle prescelte per essere sviluppate.

Il prossimo step?

Il programma prevede supporto e affiancamento nello sviluppo del progetto imprenditoriale di questi geniali ragazzi (chiamarli così sembra quasi offensivo), la nostra meglio gioventù, grazie anche ad un finanziamento di 15mila euro. E chissà che tra breve davvero parcheggiare nelle città non sia più un problema.

E pensate... il sistema proposto è studiato anche per interagire con le applicazioni comunali già esistenti. 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703