Dom, 29 Gen, 2023

In Italia aumentano le scuole "Smartphone free". L'obiettivo? Tornare alla socializzazione face to face

In Italia aumentano le scuole "Smartphone free". L'obiettivo? Tornare alla socializzazione face to face

Non tutti però sono d'accordo: va promosso l'uso consapevole

C'era una volta la scuola e c'era la ricreazione: quel quarto d'ora di pausa in cui di faceva lo spuntino di metà mattina, si giocava e si chiacchierava. I cellulari non esistevano e gli studenti in quei brevi minuti di stop dalle lezioni non erano tutti chini con gli occhi puntati su uno schermo, ma ridevano, scherzavano, oppure ripassavano o si raccontavano che cos'era accaduto nelle ore precedenti.

Poi sono arrivati gli smartphone e i ragazzi (come d'altra parte troppo spesso anche gli adulti)  hanno smesso di vivere l’esperienza della bellezza degli sguardi e del vivere insieme.

Ad un mese dall'inizio del nuovo anno scolastico gli Istituti Superiori (in modo particolare) si stanno chiedendo se sia meglio vietare l'uso del cellulare a scuola, o se promuovendone l'uso consapevole non sia più produttivo liberalizzarlo. Tutto ciò mentre in Italia stanno crescendo gli istituti phone free, dove la socializzazione face to face torna ad occupare uno spazio importante

Non a caso, gli Istituti stanno sempre più emanando circolari che  vietano l’utilizzo degli smartphone durante le ore di lezione, quando non li "sequestrano" direttamente all'ingresso

Non tutti, però, sono d’accordo. C'è anche chi ritiene che gli smatphone non debbano essere demonizzati, ma utilizzati anche negli edifici scolastici, ma con un certo criterio, perchè rendere un oggetto proibito significa aumentarne la morbosità e secondo alcuni dirigenti scolastici, il sequestro preventivo all'ingresso dimostra solo che la scuola non è in grado di far rispettare le regole. 

Il dibattito continua e voi cosa ne pensate?

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703