Mer, 17 Ago, 2022

La borsa di studio per i talenti dell’e-Learning e della Didattica a distanza. Un progetto per i protagonisti del futuro del Paese.

La borsa di studio per i talenti dell’e-Learning e della Didattica a distanza. Un progetto per i protagonisti del futuro del Paese.

Un liceale su due avvierà il percorso universitario online. Monari «Bisogna incoraggiare l’evoluzione della Dad»

Folle di studenti che dalle periferie e dalle città attendono alle fermate l’arrivo dei pullman e dei tram per raggiungere scuole superiori e università. Chi a cavallo di una bicicletta, chi, invece, si sposta a piedi. Attese alle fermate, bici che sfrecciano e gambe che camminano, durante l’inverno e l’estate, col freddo e col caldo.

Poi un giorno il mondo si ferma, e quegli studenti che prima erano per strada, ora sono tanti piccoli riquadri di un’aula virtuale. Sono tutti a casa, tutti connessi. E tra connessioni che saltano, audio in ritardo e voci che si sovrappongono, l’anno scolastico e quello accademico si concludono online.

Mentre a settembre le aule delle scuole superiori si popolano di nuovo, gli studenti universitari vivono una situazione in un certo senso paradossale. A distanza di pochi mesi, infatti, non esistono più frequentanti e non frequentanti, ma solo ragazzi e ragazze che la mattina si alzano dal letto per sedersi alla sedia della scrivania in camera, o a quella del tavolo in cucina in una manciata di minuti, senza dover uscire di corsa di casa per arrivare in tempo ma sudati a prendere due posti in aula, uno per sé ed una per le borse del cibo e del libro. Ora si devono seguire le lezioni da remoto, e, talvolta, addirittura sostenere gli esami online.

È o non è un paradosso?

Penso che abbiate inteso che il tema di queste righe è la didattica a distanza. Pensate che, secondo il portale Skuola.net, la didattica a distanza ha appassionato una percentuale di studenti universitari elevate a tal punto da entusiasmare ed avvicinare anche un numero notevole di liceali prossimi agli studi accademici.

In qualche modo questi dati hanno contribuito alla promozione da parte del portale studentesco StudentVille della seconda edizione di “Talenti per e-Learning, borsa di studio”. In fondo, non sbaglia affatto il mentore del progetto, Matteo Monari, quando afferma che «ogni iniziativa che incoraggi l’evoluzione della didattica a distanza impatterà positivamente sulla quotidianità di un segmento di popolazione tanto ampio fondamentale per il futuro del Paese».

È, quindi, così che Monari e la piattaforma StudentVille invita studenti e studentesse regolarmente iscritti ad un ateneo universitario a consultare la pagina  https://www.studentville.it/universita-telematica/talenti-elearning, dove è disponibile il regolamento per poter partecipare.

Insomma, siate curiosi di scoprire di cosa si tratta: il più meritevole si aggiudicherà un premio di studio dal valore di 2000 euro. Si tratta di un’esperienza che oltre a permettere di aggiudicarsi una somma importante, stimola lo studio di tecnologie e metodi di insegnamento migliori per lo sviluppo ed il futuro del nostro Paese.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703