Mer, 17 Ago, 2022

Stop alla Battaglia delle arance? Un ordine del giorno, approvato alla Camera, vieta l'uso dei cavalli nelle manifestazioni

Stop alla Battaglia delle arance? Un ordine del giorno, approvato alla Camera, vieta l'uso dei cavalli nelle manifestazioni

La Lega insorge «Giù le mani dallo storico Carnevale di Ivrea»

Ivrea dovrà dire addio alla tradizionale sfilata di Stato Maggiore, vivandiere, abbà e ai carri della Battaglia delle arance a cavallo dello Storico Carnevale?

Mercoledì 3 agosto, il Parlamento ha, infatti, approvato un ordine del giorno, a firma della deputata PD, Patrizia Prestipino, collegato al decreto Infrastrutture e Trasporti in discussione alla Camera, che prevede l'impegno per il governo "a vietare l’utilizzo di animali per la trazione di veicoli e di mezzi di ogni specie adibiti al servizio di piazza e per i servizi pubblici non di linea finalizzati ai trasporti di persone a fini turistici e ludici, nell’intero territorio nazionale e sanzioni amministrative e confisca del mezzo e dell’animale in caso di trasporto non autorizzato".

Sostanzialmente questo significa divieto dell'uso di animali - in particolare cavalli e pony - nella manifestazioni tradizionali e stop alle storiche "botticelle" (le carrozze che portano i turisti in giro per la città) in particolare a Roma.

Il deputato canavesano, Alessandro Giglio Vigna, insieme a tutta la Lega, ha votato contro e spiega: «Questa proposta va a colpire anche il nostro Carnevale. Lo Storico Carnevale di Ivrea è il più importante evento del Canavese. Uno spettacolo che richiama turisti e appassionati da ogni luogo, non solo nazionale. I cavalli che trainano i carri vengono preparati e addestrati per mesi per far sì che, durante la manifestazione, non si scompongano e non abbiano da risentirne. Tra le regole intoccabili della Battaglia delle Arance, vi è il dogma che agli aranceri è assolutamente vietato bersagliare direttamente i cavalli, il rispetto per questi è quasi sacrale. Nel corso della manifestazione, inoltre, sono presenti medici veterinari responsabili della tutela del benessere animale».

E conclude: «Il Carnevale ad Ivrea rappresenta un momento di forte e profondo legame con il nostro territorio e la nostra storia che si manifesta nella grande partecipazione popolare. Noi come Lega bocceremo ogni singolo Ordine del Giorno proposto dalla sinistra che abbia come scopo l'intento di cancellare le nostre tradizioni, le nostre radici, la nostra cultura e la nostra identità, fortunatamente con il Governo caduto e a Camere sciolte il valore di questo ordine del giorno è nullo e non avrà quindi nessun effetto, potremmo quindi definire tutta la discussione come una gran perdita di tempo per il Parlamento, tuttavia ribadiamo che già averne discusso in un'aula  parlamentare è un insulto per la nostra manifestazione più importante. Vigileremo anche in futuro in tutte le sedi e non consentiremo attacchi alle nostre tradizioni e in particolare al nostro Storico Carnevale».

Credits: www.storicocarnevaleivrea.it 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703