Lun, 15 Ago, 2022

Torino, città d'acque più che di fiumi

torino fiumi

Nella "Notte Internazionale della Geografia"

 In programma domani, simultaneamente in tutto il mondo

Giulia Odetti

«Chiare, fresche et dolci acque» è senza dubbio una delle liriche più famose della poesia italiana delle Origini e della nostra letteratura in assoluto. E' la rievocazione di un incontro tra Francesco Petrarca e Laura sulle rive del fiume Sorga.

Già perchè se vi è una magia su questo Pianeta è proprio contenuta nell'acqua. Sono i fiumi e i corsi d'acqua che attraversano le nostre città con il loro lento scorrere a renderle più affascinanti e romantiche.  L'acqua inoltre è ovunque. E' sinonimo di vita: dove c'è acqua c'è vita.

E proprio a questo importantissimo e prezioso elemento naturale è dedicato l'evento "Immaginari geografici: Torino, città d’acque più che di fiumi" in programma domani, venerdì 9 aprile, per la "Notte Internazionale della Geografia", una manifestazione che si svolge simultaneamente in tutto il mondo, attraverso iniziative capaci di rendere la ricerca geografica più accessibile al grande pubblico. La manifestazione sarà anche l'occasione per presentare una ricerca nazionale su "Le città e i fiumi", che indaga sull’evoluzione tra i territori e i loro ecosistemi fluviali, attraverso progettualità, criticità e potenzialità, con un particolare focus su Torino e le sue acque.

Torino è, infatti, la città dei quattro fiumi: Po, Dora, Stura e Sangone, ben rappresentati nella fontana dei Dodici Mesi al Parco del Valentino.  I corsi d’acqua da sempre svolgono un ruolo fondamentale nel plasmare l’identità del capoluogo subalpino, strutturando la sua geografia sociale, connettendo gli ecosistemi naturali e ispirando alcune linee essenziali di progettazione.

torino geonight

L'iniziativa di domani, in programma dalle 17 in diretta su webex (bit.ly/31SC4oF) si propone proprio l'obiettivo di ricostruire la storia e le dinamiche di questa relazione, rileggendo le trasformazioni della città che hanno contribuito a trasformare i suoi fiumi, che a loro volta hanno ridefinito l’identità cittadina

Alle'evento Interverranno gli autori della ricerca Egidio Dansero (Università di Torino), Emanuele Fantini (Institute for Water Education, Delft), Giacomo Pettenati (Università di Torino), Alfredo Mela (Politecnico di Torino) Angelo Besana (Università di Torino). Sono inoltre previsti i contributi di Luca Morino (Explore Torino: fiumi di città), Giorgio Osti (Università di Padova), Ezio De Magistris (Comune di Torino), Alice De Marco (Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta), Gianna Betta (Città metropolitana di Torino); Marco Giardino (Università di Torino) e Francesca Zanutto (Università di Torino).

https://www.geonight.net/turin-city-of-waters-more-than-rivers/?fbclid=IwAR3DW5O9MTV7kDXx4LoR2_NrH8vdrfTa3JtPVmmq_YHW6Mv19hNi9Z3UEMs

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703