Mer, 29 Giu, 2022

Una storia di accoglienza e migrazioni in mostra all'Ecomuseo del Freidano

Una storia di accoglienza e migrazioni in mostra all'Ecomuseo del Freidano

Inaugurata ieri l'esposizione del grande fotografo Uliano Lucas

Raccontare il centro "Teobaldo Fenoglio" nel momento di massima emergenza entrando in punta di piedi con la macchina fotografica per narrare la storia di un centro di accoglienza che è stato ed è ancora un'eccellenza a livello nazionale, grazie al lavoro instancabile della Croce Rossa che ha saputo offrire ospitalità, ma anche un percorso di inclusione e di speranza.

Questo e molto di più racconta la mostra "Una storia di accoglienza" inaugurata ieri nell'area esterna dell'Ecomuseo del Freidano di Settimo alla presenza dell'autorie, Uliano Lucas, fotografo freelance notissimo per i suoi reportage in Italia e non solo.

Tutto nasce nel 2017 quando Lucas decide di raccontare il centro Fenoglio e Settimo, città da sempre aperta all'accoglienza, come ha dimostrato chiaramente in questi anni e di catturare attraverso il suo obiettivo e l'uso sapiente del bianco e nero, la vita in quella che viene significativamente chiamata la "terra di mezzo". Sono giorni difficili il centro ospita fino ad 800 migranti, le tende per accoglierli non si smontano mai, ci sono persone che arrivano da 32 Paesi. C'è il mondo, ma è un'umanità dolente e spaventata che nel centro riesce a trovare una casa, assistenza, speranza per ricostruire la propria vita. E soprattutto ad accoglierli ci sono Ignazio Schintu e Francesca Basile, ricordati ieri con gratitudine dalla sindaca, Elena Piastra.

mostra uliano lucas

Lucas racconta attraverso le sue foto, la vita in quel villaggio e non solo. Racconta le attività di cura e quelle educative, i momenti di socializzazione, i migranti, gli operatori, gli insegnati che arrivano dalla città per insegnare momenti di vita reale. I suoi scatti raccontano anche l'esterno : la biblioteca Archimede, le scuole professionali frequebntate dai migranti, i corsi di italiano, la moschea e gli altri luoghi di culto. Un universo articolato  contenuto anche nelle pagine del catalogo pubblicato da Mudima Editore.

La mostra di Lucas a Settimo fino al 30 aprile è già stata esposta nel 2018 alla Mole Antonlliana e poi nel resto d'Italia.

«Siamo lieti di ospitare qui un progetto che è nato proprio per raccontare il nostro territorio e la capacità di accogliere della nostra Città - commenta la sindaca Elena Piestra -. Settimo già in passato ha ridefinito continuamente la sua identità, grazie alla sua comunità che ha sempre trovato il modo di far coabitare le diversità. La mostra di Lucas racconta tutto questo. L'allestimento all'aperto, nel cortile dell'ecomuseo, fa vivere il concetto di "piazza" come luogo di passaggio, confronto e scambio, una direzione che perseguiremo anche in futuro in questi spazi che immaginiamo sempre più aperti alla cittadinanza».

E parlare di migrazioni oggi è più che mai attuale visto quello che, in questo momento, sta accadendo al popolo ucraino.

«L'esposizione sarà liberamente fruibile dai visitatori senza orari vincolanti e costi d'ingresso - conclude Silvano Rissio, presidente di fondazione ECM - per consentire la massima visibilità e valorizzazione del progetto  fotografico, Un modo per fare cultura e racontare la nostra città, in particolare la sua vocazione all'accoglienza e all'integrazione»

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703