Mar, 16 Ago, 2022

Torino, ultima chiamata per il concerto di Tom Walker

tom walker

Leave a light on è l'esortazione dell'artista

Il brano fa da colonna sonora ad un momento di grande difficoltà

Federica  Carla Crovella

Leave a light on, lascia una luce accesa: questa è l’esortazione che Tom Walker rivolge a un amico caduto nel tunnel della tossicodipendenza, riproponendo un tema oggi più che mai attuale, soprattutto tra i giovani. Il brano, come del resto la maggior parte di quelli che scrive, fa da colonna sonora a un momento di grande difficoltà, ma ricorda che c’è sempre una speranza.

Questa canzone ha catturato i fan di Walker fin dall’uscita nel 2017, gli ha regalato un successo mondiale e oggi è disco di platino; tuttavia, nel tempo intercorso il cantautore non si è mai fermato, come ricorderà chi ha seguito lo scorso Festival di Sanremo, dove il musicista ha duettato con Marco Mengoni sulle note della loro prima collaborazione, Hola.  

Classe 1991, Tom Walker nasce a Glasgow, città che lascia ben presto per seguire la famiglia a Manchester. Scopre la propria vocazione per la musica a 13 anni, quando comincia a suonare la chitarra. In un primo momento scrive musica in solitudine, poi frequenta il college e impara a suonare il basso e la batteria e finalmente nasce la sua prima band. Approderà in seguito alla London University per seguire un corso di songwriting.

L’album che l’ha fatto innamorare è Thriller di Michael Jackson, ancora oggi il suo preferito, e sin da ragazzo tra i suoi gruppi favoriti ci sono gli AC/DC, i Foo Fighters, gli Underworld e i Muse.

A marzo 2019 esce il suo primo album, dal titolo What a time to be alive, prodotto da Sony Music, il cui titolo è estrapolato da una delle canzoni, Blessing; rientra nell’album anche l’ultimo singolo, Just You And I, che ha già raggiunto milioni di visualizzazioni e stream su Youtube e Spotify.

Inoltre, durante i Brit Awards 2019, celebrazione annuale della musica britannica e internazionale, si è aggiudicato il premio di miglior artista inglese esordiente.

Dopo questo importante riconoscimento, Walker proporrà il suo album nel suo tour autunnale, che farà una sola tappa in Italia, a Torino: a seguire si esibirà con tre date in Germania, poi sarà nei Paesi Bassi, in Svizzera e in Francia, al Bataclan di Parigi.

L’imperdibile appuntamento nella città della Mole è previsto per il prossimo martedì 15 ottobre, nella Sala Fucine delle OGR  (corso Castelfidardo 22), dalle 21 alle 23. L’evento è organizzato in collaborazione con ToDays Festival, evento musicale che da ormai cinque anni alla fine di agosto porta sul palco artisti internazionali, che spesso arrivano a Torino per la prima volta e in data unica in Italia.

Chissà se per questa occasione unica il cantante sorprenderà il suo pubblico con un duetto insieme a Marco Mengoni? Sono già partite le scommesse, non solo sulla presenza o  meno del collega, ma anche sulla possibile scaletta del concerto. È bene che i ritardatari si affrettino a comprare i biglietti!

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703