Mer, 17 Ago, 2022

Alberto Graffino, pronto alla prova delle urne di domenica 12 giugno con la sua lista Ci.Vi.Co.

Alberto Graffino, pronto alla prova delle urne di domenica 12 giugno con la sua lista Ci.Vi.Co.

La scelta per i sanbenignesi dovrebbe essere facile dal momento che c'è un'unica lista

Non dovrebbero andare alle urne i cittadini di San Benigno Canavese, domenica 12 giugno. O meglio, dovrebbero andarci, ma solo per votare i cinque quesiti del  referendum sulla giustizia.  E, invece, dovranno anche decidere il nuovo sindaco che li governerà per i prossimi 5 anni.

Il mandato che tre anni orsono, infatti,  portò, anche allora, alla vittoria dell'unica lista presente e all'elezione a primo cittadino di Giorgio Culasso, non sarebbe ancora finito se non fosse per il fatto che mesi fa il sindaco si è dimesso e nel paese della splendida e millenaria abbazia di Fruttuaria, è arrivato il commissario prefettizio e sono state indette nuove consultazioni.

Tutto avrebbe dovuto filare liscio, invece, per Culasso, è stata tutta una corsa ad ostacoli: prima la dissidenza interna alla sua stessa maggioranza, poi la tegolata caduta tra capo e collo di quel impianto di Forsu, fortemente osteggiato dalla popolazione e infine le dimissioni anticipate per ragioni di salute.

Da lunedì 13 giugno San Benigno volta pagina e lo fa con quel movimento, diventato lista - Ci.Vi.Co. - capeggiata da Alberto Graffino, 42 anni, sposato, padre di tre gemelle, con una laurea in Giurisprudenza e occupato nel settore dei servizi e consulenze immobiliari. 

Un giovane brillante, capace di dimostrare competenza, serietà e soprattutto grande impegno a favore della comunità già nel precedente mandato, quando non condividendo il percorso dell'Amministrazione Culasso non ha esitato a distinguersi da quella stessa maggioranza in cui era stato eletto, tirandosi dietro altri consiglieri, ma soprattutto i favori della sua gente.

Ex atleta e dirigente sportivodi canottaggio, nella precedente consiliatura è stato capogruppo consiliare fino ad arrivare  a co-fondare il movimento civico, diventato poi lista elettorale alle dimissioni di Culasso. Ora Graffino si candida allo scranno più alto del Comune con un unico obiettivo:  dare a San Benigno quella svolta di cui tanto necessita, con un approccio amministrativo differente. Sicuramente più dinamico e attento alle esigenze dei cittadini nell'interesse esclusivo della comunità.

Un obiettivo dichiarato a chiare lettere anche nello slogan: “Scelte giuste, non scelte facili”.

Perchè come spiega lo stesso candidato sindaco «non perché chi ne fa parte ritenga di essere sempre dalla parte della ragione, ma perché come cittadini o rappresentanti di essi che amano la propria comunità, è fondamentale fare sempre le scelte migliori, anche quando queste possano non apparire “comode” o andare contro gli interessi di qualcuno. Si perseguiranno sempre gli interessi diffusi, anche quando questo sarà a discapito degli interessi del singolo o dei pochi».

Idee chiare e precise nel solco e nei valori della nostra Costituzione e del buon governo.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703