Mer, 17 Ago, 2022

Miopatia caudale nel cane, la cosiddetta "sindrome della coda fredda" che ne impedisce il movimento

Miopatia caudale nel cane, la cosiddetta "sindrome della coda fredda" che  ne impedisce il movimento

E' tipica dei cani da fatica o da lavoro ma può colpire qualsiasi razza

Il cane è stato a lungo in acqua esce e sembra tutto ok.  Passa qualche ora e la sua coda sembra morta, non riesce a scodinzolare ed ha addirittura problemi a muoversi. Probabilmente siamo di fronte alla sindrome della coda fredda.

Fortunatamente, non è grave.

Questa patologia colpisce maggiormente i cani da lavoro in acqua e i cani da caccia molto attivi che sembrano essere maggiormente a rischio di sviluppare questa condizione, ma può accadere a qualsiasi razza.

La miopatia caudale acuta (questo il nome scientifico) deriva tipicamente da un uso eccessivo della coda, che causa uno stiramento dei gruppi muscolari della coda. I possibili scenari che portano a questa infiammazione includono l’eccessivo gioco o un nuoto prolungato: il cane potrebbe comportarsi bene subito dopo l’attività, ma si sveglierà dolorante il giorno successivo.

Altri fattori di rischio sembrano essere lo sforzo eccessivo e/o l’esposizione ad acqua molto fredda. Nelle razze che svolgono molta attività in acqua è sempre bene asciugare bene la zona. 

In genere, la miopatia caudale acuta viene diagnosticata collegando i sintomi del cane e la recente attività, oltre a un’attenta valutazione della coda da parte del veterinario.

Potrebbe avere anche difficoltà ad alzarsi perché i cani usano la coda come elemento di equilibrio e potrebbe avere difficoltà a trovare una posizione comoda in cui sedersi spostando il peso da un lato all’altro. La coda potrebbe penzolare floscia tra le zampe posteriori o potrebbe assumere una forma innaturale, a angolo: in questa situazione il cane potrebbe essere maggiormente infastidito dal dolore.

L’esame veterinario comprenderà un’attenta palpazione della coda. L’obiettivo è individuare il disagio ed escludere altri problemi che potrebbero spiegare i sintomi. Vi sono altre patologie che danno una sintomatologia similefrattura della coda, ernie discali, infiammazione delle ghiandole anali, malattie della prostata

La miopatia caudale acuta non complicata viene trattata con riposo e farmaci antinfiammatori.

Credits: www.ilmiocaneleggenda.it 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703