Dom, 29 Gen, 2023

Lo zenzero, potente antinfiammatorio, apprezzata spezia aromatizzante e toccasana per la salute

Lo zenzero, potente antinfiammatorio, apprezzata spezia aromatizzante e toccasana per la salute

Aiuta la digestione, allevia i dolori articolari e previene il dibete di tipo 2

Dopo avere riposto gli addobbi delle feste, finito gli avanzi, riflettuto sui buoni propositi che quasi sicuramente non manterremo ci troviamo spesso ad affrontare i mali di stagione: raffreddore, raucedine, problemi digestivi e avanti così.

I rimedi li troviamo in farmacia ma ci sono degli alimenti dai molteplici benefici, facilmente reperibili, uno di questi, che mi piace particolarmente, è lo zenzero, una pianta erbacea delle  Zingiberaceae  originaria dell'Estremo Oriente .

Anticamente era detto anche gengiovo e oggi è talvolta commercializzato col nome inglese  di ginger. Coltivato in tutta la fascia tropicale e subtropicale, è provvisto di un rizoma carnoso e densamente ramificato.

Lo zenzero è un alimento (radice commestibile) che ha principalmente il ruolo di spezia piccante, con aroma gradevole, caldo e pungente I principi attivi che determinano le proprietà fitoterapiche dellozenzero concorrono anche a caratterizzarne il classico sapore pungente, particolarmente apprezzato
nella cucina orientale. Per tali caratteristiche, lo zenzero viene utilizzato come spezia e più in generale come aromatizzante. A tale scopo può essere aggiunto fresco, tagliato a fette sottili intere o tritate, oppure conservato in polvere ottenuta dall'essicazione e dalla macinazione del rizoma.

Come aroma, lo zenzero è un immancabile ingrediente di molte tipologie di sushi, tartare di carne e pesce, salse fredde e fredde e in generale di molti primi e secondi piatti.

Nel Medioevo, con gli arabi, lo zenzero fece il suo ingresso ufficiale nella cucina europea, tanto che oggi lo ritroviamo anche in piatti della tradizione,
come il pampepato  ferrarese e il famoso pan di zenzero, tanto caro agli anglosassoni. E vasto l'impiego dello zenzero come aroma per le bibite analcoliche, le birre e i liquori.

Lo zenzero è quindi un vero e proprio alimento, tuttavia è bene rispettarne l'impiego come spezia. Il rizoma essiccato, generalmente commercializzato in polvere, è impiegato come spezia in cucina  e nella preparazione di liquori e bibite (in particolare del Ginger Ale) come aromatizzante .

Ha proprietà stimolanti la digestione e la circolazione periferica, antinfiammatorie e antiossidanti e si ritiene tradizionalmente contribuisca alla conservazione e all'esaltazione dei sapori delle pietanze cui è solitamente associato. Il rizoma possiede una evidente azione antinausea, antiemetica (contro il vomito), antipiretica e antinfiammatoria.

Uno dei metodi della sua conservazione e consumo è la disidratazione, di sapore gradevole può alleviare i dolori allo stomaco e aiutare la digestione, alleviare le nausee delle donne incinte, migliorare i sintomi dell'indigestione aiutando lo stomaco a svuotarsi con più facilità.

Uno studio ha dimostrato che assumerlo prima di un pasto può anche velocizzare il processo di digestione.

Lo zenzero a volte viene assunto anche per combattere i sintomi fisici dell'artrite reumatoide e l'osteoartrite, questo perché è un potente antinfiammatorio naturale in grado di alleviare il dolore alle articolazioni.

Aggiungere zenzero disidratato alla propria dieta può aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue e previene lo sviluppo del diabete di tipo due. 

Una tisana dai sicuri benefici e molto gradevole, efficace soprattutto nel dopopasto: alcune fettine di radici di zenzero, alcune foglie di alloro, alcune scorze di limone, lasciare in infusione alcuni minuti in acqua bollente, a piacere dolcificare con del miele.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703